Agevolazioni fiscali per reti d’imprese

Previste agevolazioni fiscali per le aziende che stipulano contratti di rete: gli utili non concorrono al reddito d’impresa.

Nel 2011 sono stati stanziati circa 20 milioni di euro per finanziare le agevolazioni, per il 2012 e 2013 sono previsti altri 14 milioni di euro.

Ad oggi i contratti di rete sono poco più di 60 ed interessano circa 338 imprese, alle quali è stato riconosciuto un contributo a credito d’imposta del 75%.

Per usufruire dell’agevolazione, le aziende stipulano un contratto di rete con atto notarile: in questo modo, gli utili destinati al progetto comune non concorrono a formare il reddito d’impresa. Il tetto massimo per il vantaggio fiscale è pari ad 1 milione di euro per ciascuna azienda.

Un sondaggio presentato dal Ministero dello Sviluppo Economico, ha svelato le motivazioni principali che hanno spinto le attuali aziende coinvolte a siglare un contratto di rete: creazione di un marchio di rete, riduzione del prezzo di acquisto delle materie prime, più forza sui mercati internazionali.

Per maggiori informazioni vai al sito dell’Agenzia delle Entrate.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Contributi, Innovazione, Pianificazione strategica. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...