Opportunità per le imprese

Logo Regione EREcco alcune opportunità finanziarie sia per le giovani imprese che per quelle consolidate dell’Emilia Romagna:

1. Start-up innovative 2013

2. Interventi per la partecipazione fieristica

3. Contributi alle imprese per la ricostruzione

4. Sicurezza delle imprese nelle aree colpite dal sisma

1) Bando start-up innovative 2013

Il bando “Sostegno allo start up di nuove imprese innovative”, riguarda l’avvio di nuove imprese a elevato contenuto di conoscenza, basate sulla valorizzazione economica dei risultati della ricerca e/o lo sviluppo di nuovi prodotti e servizi di alta tecnologia. L’intervento sostiene i costi necessari in fase di start up e i primi investimenti finalizzati all’espansione dell’impresa.

Destinatari del bando sono singole piccole imprese – compresi consorzi, società consortili e società cooperative – con localizzazione produttiva in Emilia-Romagna e costituite successivamente al 1° gennaio 2011. L’agevolazione prevista consiste in un contributo in conto capitale, corrispondente al 60% della spesa ritenuta ammissibile, che non deve essere inferiore a 75mila euro, mentre il valore massimo dei singoli importi erogabili non potrà superare i 100mila euro.

Scadenza bando: 31/1/2014 (ad esaurimento fondi)

2) Interventi per la partecipazione fieristica

L’obiettivo di questo bando è di promuovere i processi di internazionalizzazione delle imprese regionali con il sostegno a iniziative di partecipazione a fiere ed eventi internazionali, prioritariamente in forma aggregata, con particolare riferimento a nuove fiere e nuovi mercati.
Possono partecipare singole imprese o aggregazioni temporanee di imprese (Ati), presentando un elenco di minimo 3 eventi da tenersi all’estero ai quali intendono partecipare nell’anno 2014. L’agevolazione prevista nel presente bando consiste in un contributo fino ad una misura massima corrispondente al 30% della spesa ritenuta ammissibile per le singole imprese e al 45% per le Ati.

Scadenza bando: dal 15/10/2013 (ad esaurimento fondi a partire dal 10/9/2013)

3) Contributi alle imprese per la ricostruzione

Le imprese colpite dal terremoto possono richiedere i contributi relativi a riparazione, ripristino, miglioramento sismico e ricostruzione di immobili ad uso produttivo distrutti o danneggiati, per la riparazione e l’acquisto di beni mobili strumentali all’attività, per la ricostituzione delle scorte distrutte o danneggiate, per la delocalizzazione.

Le domande di contributo possono essere presentate tramite il sistema elettronico chiamato Sfinge, “porta informatica”, fino al 31/12/2013.

Scadenza: 31/12/2013.

4) Sicurezza delle imprese nelle aree colpite dal sisma

L’agevolazione prevista nel presente bando consiste in un contributo in conto capitale fino ad una misura massima corrispondente al 70% della spesa ritenuta ammissibile.
Saranno escluse le domande la cui spesa ritenuta ammissibile risulti inferiore a € 4.000.

Scadenza: 31/12/2013

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Contributi, Finanza, Innovazione, Internazionalizzazione, Sicurezza. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...